You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

Get Adobe Flash player

Chiudere la Discarica

Mostra Trent’anni di rifiuti a Martucci

Mostra 30 anni di Rifiuti a Martucci
Mostra fotografica e documenti sulla gestione dei rifiuti in contrada Martucci, tra Mola e Conversano. Si svolgerà a Mola dal 6-17 febbraio 2015 nel palazzo Roberti (in Piazza XX settembre) – Mola di Bari – ore 19-21.
 

Leggi tutto...

Contrada Martucci: i dieci comandamenti (dieci)

Ha senso un decimo comandamento se i primi nove non sono stati rispettati?

 

Discarica Martucci: i dieci comandamenti (nove)

Secondo le testimonianze di ex dipendenti della Lombardi Ecologia, il percolato proRistagno di percolato nella discarica di contrada Martucci.dotto dai rifiuti smaltiti nelle discariche di contrada Martucci veniva utilizzato per innaffiare i vicini campi coltivati ad ortaggi e frutta, immesso direttamente in falda o riciclato sulla superficie della discarica.

Pasquale Di Lella, in una relazione di Consulenza Tecnica di Ufficio nella causa del Comune di Conversano contro la ditta Paolo Lombardi, nel maggio 1994, accertò la presenza di depositi di percolato in depressioni della discarica e il riciclaggio del percolato sulla superficie della discarica.

A distanza di 20 anni, la Procura di Bari ipotizza il disastro ambientale in contrada Martucci anche in relazione all’uso criminoso che è stato fatto del percolato.

Ma è possibile che abbiano utilizzato il percolato per irrigare i campi? Davvero hanno immesso il percolato in falda pur di non sopportare i costi del trattamento a norma di legge di quel liquido altamente inquinante? Possibile che nessuno abbia mai controllato le quantità di percolato inviate a depurazione confrontandole con i valori teorici? Così sembra. I carabinieri avrebbero verificato che la quantità di percolato da loro raccolta in un periodo di tempo era diverse volte maggiore di quella dichiarata dai gestori della discarica nello stesso lasso di tempo.

 

Anche di questo parla l'interrogazione parlamentare presentata il 20 dicembre scorso dal M5S.

Discarica Martucci: i dieci comandamenti (otto)

In contrada Martucci, i tre lotQui, ora, al posto del ciliegeto, c'è una discarica sequestrata dalla Procura di Bari.ti di discarica della Lombardi Ecologia sono stati realizzati in cave abusive di terreno scavate tra gli anni settanta e ottanta. Però... Nel libro "L'ultimo chiuda la discarica" (a pag. 22, 25 e 26) ho riportato le foto della cava che poi è stata trasformata nella discarica di servizio/soccorso annessa all'impianto complesso per il trattamento dei rifiuti, una delle due sequestrate dalla Procura di Bari. Oggi propongo un'altra foto che risale ai primi anni novanta. Anche la torre e il giovane ciliegeto presenti in questa foto sono stati sostituiti dalla discarica. Una piccola cava è stata trasformata in una grande discarica. Come è stato possibile? Elementare, Watson! Per oltre 30 anni in contrada Martucci hanno coperto i rifiuti (discaricati legalmente o illegalmente) con terreno preso dalle cave che poi sono diventate discariche. Per oltre 30 anni, hanno sottratto terreno all'agricoltura per avere anche delle cave da riempire con i rifiuti. E nessuno ha mai controllato e bloccato questo illecito. Ma si può? Si può, si può. Nel comune di Conversano, in provincia di Bari, nella Regione Puglia si può. Eppure potrebbe essere sufficiente controllare se ci sono le autorizzazioni per prelevare terreno o le fatture dell'acquisto del terreno utilizzato per coprire i rifiuti.

 

Anche di questo parla l'interrogazione parlamentare presentata il 20 dicembre scorso dal M5S.

 

 

Discarica Martucci: i dieci comandamenti (sette)

Dall’esame delle ortofoto riportate nel libro "L’ultimo chiuda la discarica" (pag. 127-129), si ritiene che anche la quota di altre aree di contrada Martucci sia stata alzata (pag. 161) smaltendo illegalmente rifiuti e coltivando sopra vigneti (come del resto hanno dimostrato le indagini disposte dalla Procura di Bari).

Nella foto qui riprodotta, che riprende un grande vigneto in contrada Martucci, subito a valle delle discariche, è possibile notare il dislivello tra il vigneto (sotto ci sono rifiuti smaltiti illegalmente!) e il piano di campagna preesistente. In basso sulla sinistra si trova uno dei tre pozzi sequestrati dalla Procura di Bari perché inquinati da metalli pesanti.

Ho segnalato tutto questo tre anni fa, nel libro "L'ultimo chiuda la discarica". Se non fosse intervenuto Domenico Lestingi non sarebbe successo niente.

 

Anche di questo parla l'interrogazione parlamentare presentata dal M5S.

 

Contrada Martucci